FONDO NUOVE COMPETENZE

Il Governo italiano, nel Decreto Rilancio e nel c.d. Decreto Agosto, ha previsto nel Fondo Nuove Competenze, una potente misura di finanziamento per le aziende, per contrastare gli effetti economici del Covid-19. L’azienda, con questo fondo,  può ridurre l’orario lavorativo del lavoratore per destinare parte delle ore a corsi di formazione per il miglioramento delle sue competenze.

Lo strumento non è pensato in forma esclusiva come politica attiva alternativa alla Cassa Integrazione Guadagni: anche le aziende che non la applicano (o la applicano in parte) possono partecipare, sempre nell’ottica di promuovere la crescita e lo sviluppo del proprio Capitale Umano e in risposta ai mutamenti indotti dalla pandemia. Il Fondo, si fa carico del costo del lavoratore in formazione, senza diminuirne lo stipendio e senza costi per l’azienda.

REQUISITI DI ACCESSO

Qualsiasi azienda italiana

CONTRIBUTO RICONOSCIUTO

La misura riconosce all’azienda un importo orario pari al costo orario di ogni dipendente messo in formazione, per ogni ora di formazione.

LIMITAZIONI E REQUISITI

È stabilito il limite di 250 ore quale massimo numero di ore di formazione di cui ciascun dipendente può fruire.

TEMPISTICHE E MODALITÀ DI ACCESSO

I progetti formativi, corredati dall’accordo collettivo di rimodulazione dell’orario, potranno esser presentati a partire dall’imminente pubblicazione del nuovo bando. ANPAL, struttura individuata dal Governo per la gestione del fondo, approva ordinariamente in 30 giorni.

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

L’erogazione del contributo è eseguita da INPS, su richiesta di ANPAL, in due tranche: anticipazione del 70%

e saldo. L’approvazione del progetto determina l’erogazione immediata dell’anticipazione del 70% del contributo concesso.

Bassetto News

+39 0422 338216



31/08/2021
Post by Commerciale Bassetto
Richiedi informazioni
contattaci senza impegno
oppure chiamaci al
+39 0422 338216